KJ News

Newsletter Ufficiale del Kiwanis Junior Distretto Italia
a cura dell'Ufficio Stampa Distrettuale

Direttore Saverio Gerardis

Serving the Children of the World ™

   Anno II

02.10.2007

Numero 34  

 

UFFICIO STAMPA
KIWANIS JUNIOR DISTRETTO ITALIA

SAVERIO GERARDIS
Addetto Stampa Distrettuale

FRANCESCO ALBINO
Webmaster Distrettuale


MODERATORI DEL FORUM DISTRETTUALE:

SAVERIO GERARDIS
Tutti i Forum

FABRIZIO CANINO
Il Salottone del Distretto

ALESSANDRO SCHIAVONE
Fantacalcio

ROSANNA GIULIANI
Tutti i Forum


WEBMASTER DEI CLUB:

SAVERIO GERARDIS
Kiwanis Junior Club Reggio Calabria

VITO CUSMANO
Kiwanis Junior Club Castelvetrano

FRANCESCO CARDILE
Kiwanis Junior Club Villa San Giovanni

FRANCESCO CREA
Kiwanis Junior Club Peloro Messina

FABRIZIO CANINO
Kiwanis Junior Club Marsala


ADDETTI STAMPA DEI CLUB:

SALVATORE ILLARI
Kiwanis Junior Club Catania Centro

FILIPPO SPINA
Kiwanis Junior Club Gela

ANTONIO FAMILIARI
Kiwanis Junior Club Reggio Calabria

VALENTINA FORTE
Kiwanis Junior Club Lentini

ANTONELLA SALEMI
Kiwanis Junior Club Augusta

ROSARIO GIORDANO
Kiwanis Junior Club Agrigento

VITO CUSMANO
Kiwanis Junior Club Castelvetrano

GIUSEPPE CORDASCO
Kiwanis Junior Club Cosenza

ANDREA CHILÀ
Kiwanis Junior Club Villa San Giovanni

SILVIO BOMBACI
Kiwanis Junior Club Peloro Messina

?
Kiwanis Junior Club Prato

FABRIZIO CANINO
Kiwanis Junior Club Marsala

FLAVIA VIRGA
Kiwanis Junior Club Palermo

FABIO DI BONO
Kiwanis Junior Club Erice

LUCA PARDINI
Kiwanis Junior Club Pisa

FRANCESCO ATTARDO
Kiwanis Junior Club Noto Barocca

MARCO NAVARRIA
Kiwanis Junior Club Catania Est

VALERIA OLIVELLI
Kiwanis Junior Club Acireale 2005

TIZIANA CECCARELLI
Kiwanis Junior Club Roma Michelangiolo 2005

ANTONELLA ITALIANO
Kiwanis Junior Club Locride - Bovalino

FEDERICO CURATOLA
Kiwanis Junior Club RC Città Dello Stretto 2005

CARLO INGRASSIA
Kiwanis Junior Club Enna

LUCA PISTOIA
Kiwanis Junior Club Forte Dei Marmi

RAFFAELLA BALESTRO
Kiwanis Junior Club Novara Santa Lucia

STEFANO GUALDONI
Kiwanis Junior Club Varese

MOIRA DI LORETO
Kiwanis Junior Club Antrodoco

ELENA PATASSINI
Kiwanis Junior Club Vibo Valentia

?
Kiwanis Junior Club Siracusa

KJ News n° 34
VERSIONE STAMPABILE:
La versione stampabile (in pdf)
di questa newsletter è disponibile
cliccando qui

 

 

ARRETRATI:
Gli arretrati di KJ News
sono disponibili
cliccando qui

SPECIALE REGOLAMENTO
DEL KIWANIS JUNIOR DISTRETTO ITALIA

27.07.2007 - Il C.d'A. del KJ DI ha approvato il Regolamento

Nell'ottica di una codificazione più chiara e adeguata ai tempi voluta dal Governatore Francesco Garaffa, il C.d'A. del Kiwanis Junior Distretto Italia nella terza riunione dell'Anno Sociale 2006-2007, tenutasi in occasione della XVII Convention il 26 e 27 luglio a Reggio Calabria, ha approvato il Regolamento del Kiwanis Junior Distretto Italia, al quale dovranno fare riferimento tutti i soci.
Il Regolamento del Kiwanis Junior Distretto Italia è uniforme ai dettami del Regolamento del Programma Sponsorizzato "Kiwanis Junior", a quelli del nuovo Statuto del Kiwanis Junior Distretto Italia approvato nella XIV Convention KJ DI e alle nuove visioni statutarie del Kiwanis International Distretto Italia-San Marino.

Saverio Gerardis

Scarica il Regolamento del Kiwanis Junior Distretto Italia in formato word

Regolamento del Kiwanis Junior Distretto Italia

Articolo I - NOME E LIMITI TERRITORIALI

Sezione 1 - Il nome di questa organizzazione è Kiwanis Junior Distretto Italia, con sede in Roma.
Sezione 2 - I limiti territoriali del Distretto sono quelli della Repubblica Italiana. Il nome del Distretto ed i confini territoriali non possono essere modificati senza la preventiva autorizzazione sia del Consiglio Direttivo del Distretto Patrocinatore sia del Consiglio di Amministrazione del Kiwanis International.

Articolo II - SCOPI

Sezione 1 - Gli scopi del Distretto Kiwanis Junior sono i seguenti:
 a) Realizzare nel Distretto attraverso i Club gli scopi del Kiwanis International secondo quanto stabilito dal suo Statuto.
 b) Incrementare l'amicizia e la cooperazione dei Club del Distretto.
 c) Collaborare col Kiwanis International per la costituzione di nuovi Club ed il potenziamento associativo in quelli esistenti, la formazione dei soci dei Club ed il potenziamento dell'attività dei Club del Distretto.
 d) Promuovere la partecipazione dei Club agli obiettivi generali, ai programmi e agli indirizzi di ordine generale del Distretto, del Distretto Patrocinatore e del Kiwanis International.

Articolo III - LE DIVISIONI

Sezione 1 - Il territorio di questo Distretto è suddiviso in Divisioni.
Sezione 2 - Il numero ed i limiti sono stabiliti, determinati e possono essere modificati dal C.d’A. del Kiwanis Junior Distretto Italia con il voto favorevole di almeno 2/3 degli aventi diritto al voto.
Sezione 3 - Le Divisione sono identificate dalle lettere dell’alfabeto.
Sezione 4 - I Club che vogliono cambiare Divisione di appartenenza dovranno presentare richiesta motivata e firmata da almeno 2/3 dei soci in good standing al loro Luogotenente, il quale dovrà organizzare una riunione di Divisione per discutere della situazione e, in ogni caso dovrà riportare la richiesta e il verbale della riunione di Divisione alla prima riunione di C.d’A.
Sezione 5 - Ogni Divisione è gestita da un Luogotenente Governatore che si avvale dell’ausilio di un Consiglio di Divisione. I componenti del Consiglio di Divisione sono il Luogotenente (che la presiede), un Segretario di Divisione (nominato direttamente dal Luogotenente), il Presidente e l'Immediato Past Presidente di ciascun Club della Divisione oppure i loro supplenti regolarmente eletti, il Luogotenente Eletto e tutti i Past Governatori e Past Luogotenenti Governatore di quella Divisione che risultano ancora Soci Attivi, di un Club della Divisione. Il Consiglio di Divisione ha solo poteri consultivi tranne che per l’elezione del Luogotenente Eletto e la sua conferma.

Articolo IV - SOCI

Sezione 1 - Ogni Club Kiwanis Junior munito di Charter in questo Distretto è un membro di questo Distretto.
Sezione 2 - Ogni Club membro è considerato moroso ("not in good standing") se in ritardo per oltre sessanta giorni dalla scadenza prevista per i pagamenti dovuti al Kiwanis International o al Distretto.
Sezione 3 - Ogni Club membro che per due anni consecutivi non abbia partecipato con almeno un Delegato alla Convention annuale del Distretto e che entro trenta giorni - in seguito alla richiesta del Consiglio di Amministrazione del Distretto - non fornisca una giustificazione plausibile per tale mancanza, sarà considerato inadempiente ("not in good standing").
Sezione 4 - I Club, per conservare i privilegi di appartenenza al Distretto, devono essere in regola ("in good standing") secondo i criteri stabiliti di volta in volta dal Consiglio di Amministrazione del Kiwanis International.
Sezione 5 - Possono essere soci di un club Kiwanis Junior gli adulti tra i 18 e 35 anni. Nessun socio può essere candidato alle cariche di Presidente Eletto, Luogotenente Eletto e Governatore Eletto se ha compiuto i 33 anni.

Articolo V - DIRIGENTI (OFFICER)

Sezione 1 -
 a)
I Dirigenti (Officer) del Distretto sono: il Governatore, il Governatore Eletto, l'Immediato Past Governatore, il Segretario, il Tesoriere, il Luogotenente Governatore di ogni Divisione e l'Adviser.
 b) Le funzioni di Segretario e Tesoriere sono le uniche che possono essere raggruppate in una sola persona.
 c) Se in qualsiasi anno l'Immediato Past Governatore cessa di essere un membro attivo, in un Club del Distretto, il membro attivo, che è stato l'ultimo Governatore prima dell'Immediato Past Governatore diviene automaticamente l'Immediato Past Governatore.
Sezione 2 - Tutti gli Officer del Distretto entrano in carica il I di ottobre di ciascun anno e continuano nella loro funzione per un anno, o fino a quando i loro successori vengono regolarmente eletti e qualificati.
Sezione 3 - Ciascun Officer del Distretto deve essere un Socio Attivo, in regola ("in good standing") di un Club (in regola) del Distretto; ciascun Luogotenente Governatore deve essere un Socio Attivo, in regola in un Club (in regola) della Divisione dalla quale è stato eletto.
Sezione 4 - Ciascun Officer del Distretto ha i seguenti doveri e responsabilità:
 a) Promuovere gli scopi e le finalità del Kiwanis International;
 b) Promuovere gli interessi dei Club del Distretto.
Sezione 5 - Il Governatore ha i seguenti ulteriori doveri e responsabilità:
 a) È l'Officer principale dirigente del Distretto e ne è il Legale Rappresentante.
 b) Sotto la direzione e supervisione del Consiglio di Amministrazione Internazionale promuove gli obiettivi del Kiwanis International e gli interessi dei Club del Distretto.
 c) Presiede tutte le Convention e riunioni del Consiglio di Amministrazione del Distretto.
 d) Partecipa alle Convention, alle Riunioni ed agli Incontri Consiliari del Kiwanis International.
 e) È membro di diritto di tutti i Comitati Speciali permanenti.
 f) Svolge incarichi e responsabilità propri della sua carica o che possono essere modificati in futuro nella Costituzione, nello Statuto, nelle Polìces e Procedures del Kiwanis International o nello Statuto del Distretto.
Sezione 6 - Il Governatore Eletto ha i seguenti ulteriori doveri e responsabilità:
 a) Partecipare al training per Governatori Eletti e organizzare (sotto la supervisione del Governatore) il training di formazione divisionale in una unica sede o suddiviso in due aree (Nord e Sud).
 b) È responsabile del training degli Officer Designati del Distretto.
 c) È responsabile del training degli Officer e dei Soci dei Club alla Convention del Distretto.
 d) Svolge incarichi e responsabilità propri della sua carica o che possano essere modificati in futuro nella Costituzione, nello Statuto, nelle Policies e Procedures del Kiwanis International o nello Statuto del Distretto.
 e) Svolge altri incarichi e responsabilità che gli vengono assegnati di volta in volta dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 7 - L'Immediato Past Governatore svolge i compiti propri della sua carica o quelli che gli vengono assegnati dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 8 - Il Segretario del Distretto ha i seguenti ulteriori compiti e responsabilità:
 a) Conserva tutti gli atti del Distretto.
 b) Assiste il Governatore e il Consiglio di Amministrazione del Distretto nello svolgimento degli affari del Distretto.
 c) È il dirigente in carica dell'Ufficio distrettuale e dei suoi Dipartimenti e, sotto la direzione e il controllo del Consiglio di Amministrazione del Distretto, sceglie e controlla il personale e gli impiegati.
 d) Invia ai funzionari, ai Comitati e alle persone destinatarie le comunicazioni ricevute dal Kiwanis International e collabora con il Governatore nell'invio delle relazioni richieste dal Kiwanis International.
 e) Partecipa e compila i verbali delle riunioni del Consiglio di Amministrazione del Distretto e delle Convention del Distretto.
 f) Partecipa alle Convention del Kiwanis International, e se invitato, partecipa alle riunioni del Consiglio Internazionale.
 g) Conserva i conti e i documenti finanziari ed è responsabile per i dovuti controlli di procedura interna, comprese le ricevute, i depositi e i pagamenti del Distretto ed i fondi di organizzazioni sponsorizzate secondo le direttive indicate e autorizzate dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
 h) Rende in qualsiasi momento possibile l'ispezione da parte del Governatore, del Consiglio di Amministrazione del Distretto, o di qualsiasi Revisore autorizzato, i conti e gli atti finanziari, e i libri del Distretto e delle organizzazioni sponsorizzate.
 i) Presenta una relazione alla Convention annuale del Distretto ed altre relazioni richieste dal Governatore o dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
 j) Esegue ogni altro compito proprio di questa funzione o che gli venga assegnato dal Governatore o dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
 k) Dà garanzia per la fedele attuazione dei compiti del suo ufficio, secondo l'ammontare e con le garanzie che sono richieste dal Consiglio di Amministrazione.
Sezione 9 - Il Tesoriere del Distretto ha i seguenti ulteriori compiti e responsabilità:
 a) È membro del Comitato Finanziario.
 b) Verifica e consiglia regolarmente il Consiglio di Amministrazione del Distretto sulle condizioni finanziarie del Distretto e delle sue organizzazioni sponsorizzate.
 c) Presenta una relazione alla Convention annuale.
 d) Svolge quegli altri compiti propri di questa funzione o quelli che gli possono essere assegnati dal Governatore o dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
 e) Dà garanzia per la fedele attuazione dei compiti del suo ufficio, secondo l'ammontare e con le garanzie richieste dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 10 - I Luogotenenti Governatore hanno i seguenti ulteriori doveri e responsabilità:
 a) Assistono il Governatore nel lavoro del Distretto.
 b) Rappresentano il Governatore e, sotto la direzione del Governatore stesso, controllano il lavoro esecutivo del Distretto nelle loro rispettive Divisioni.
 c) Eseguono tutti gli altri compiti propri di questa funzione o che possano essere assegnati dal Governatore o dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 11 - L'Adviser del Kiwanis Junior (o Amministratore del Distretto Patrocinatore), controllerà tutte le attività del Distretto Kiwanis Junior, consiglierà il Consiglio di Amministrazione e comunicherà regolarmente al Distretto Patrocinatore le attività del Distretto Kiwanis Junior, riferendo sui problemi esistenti.
L'Adviser o il Governatore del Distretto Patrocinatore hanno diritto di veto nei casi previsti, con motivazione scritta.

Articolo VI - CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Sezione 1 - Il Consiglio di Amministrazione del Distretto Kiwanis Junior è composto dal Governatore, dal Governatore Eletto, dall'Immediato Past Governatore, dal Segretario, dal Tesoriere, dai Luogotenenti Governatore e dall'Adviser del Distretto (o Amministratore del Distretto Patrocinatore).
Il Segretario del Distretto è membro del Consiglio di Amministrazione del Distretto, ma non ha diritto di voto.
Sono membri del C.d’A. (ma non officer o dirigenti) con il solo diritto di parola, ma senza diritto di voto, senza diritto a rimborso spese e non contribuiscono a formare il numero legale il Segretario Distrettuale Aggiunto, l’Addetto Stampa Distrettuale, il Chairman del Service Distrettuale, il Chairman del Sito Web Distrettuale ed eventuali altri chairman nominati dal C.d’A. su indicazione del Governatore.
Sezione 2 - L'amministrazione ed il controllo delle attività del Distretto spetteranno al C.d’A. del Distretto Kiwanis Junior, sia sotto la direzione del Consiglio Direttivo del Distretto Patrocinatore sia del Consiglio di Amministrazione del Kiwanis International.
Sezione 3 - Il Consiglio di Amministrazione del Distretto tiene almeno due riunioni all'anno, una prima del 31 ottobre nel luogo e tempo stabilito dal Governatore, ed un'altra in concomitanza con la Convention distrettuale, nel tempo e nel luogo stabilito dal Consiglio. Se la prima riunione viene fissata prima del I ottobre le decisioni prese diventeranno esecutive il I ottobre.
Sezione 4 - Una riunione straordinaria del Consiglio di Amministrazione del Distretto può essere convocata dal Governatore Kiwanis Junior, dall'Adviser, dal Governatore o dal Consiglio di Amministrazione del Kiwanis o su richiesta dei due terzi dei membri dell'intero Consiglio di Amministrazione del Kiwanis Junior.
Sezione 5 - Il Segretario del Distretto Kiwanis Junior informa per iscritto ogni membro del Consiglio di Amministrazione del Distretto ed il Direttore Generale (Executive Director del KI) sul tempo, luogo e data di qualsiasi riunione con almeno ventuno giorni di anticipo sulla data della riunione.
Sezione 6 - In assenza del Governatore (o del Governatore facente funzione) ad una riunione, il Consiglio di Amministrazione del Distretto designa uno dei suoi membri come Presidente (Chairman).
Sezione 7 - Metà del numero totale dei Consiglieri del Direttivo distrettuale costituisce il quorum, ed il voto a maggioranza di quelli presenti decide su qualsiasi questione, con l'eccezione di quei casi in cui è richiesta specificatamente in questo Statuto una proporzione maggiore.
Sezione 8 - Entro trenta giorni dalla riunione regolare o straordinaria del Consiglio di Amministrazione del Distretto, il Segretario distrettuale invia un rapporto scritto, approvato dal Governatore, in cui fornisce una sintesi delle delibere prese e trasmette la relazione al Governatore del Distretto Patrocinatore, al Direttore Generale (Executive Director del KI).
Una copia della relazione viene inviata o al Segretario di ciascun Club munito di Charter del Distretto oppure pubblicata sul prossimo bollettino del Distretto.

Articolo VII - COMITATI, DIPARTIMENTI E IL CONSIGLIO PERMANENTE DEI GOVERNATORI

Sezione 1 - La denominazione, la struttura ed i compiti dei Comitati Permanenti del Distretto sono quelli definiti dal Consiglio di Amministrazione Internazionale stabiliti nei relativi documenti del Kiwanis International.
Sezione 2 - Ogni Comitato Permanente ed ogni Dipartimento deve sempre collaborare con il corrispondente Comitato e Dipartimento del Kiwanis International e promuovere i programmi proposti da tale Comitato o Dipartimento fra i Club del Distretto.
Sezione 3 - Comitati Speciali possono essere costituiti dal Governatore, con l'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione del Distretto, per svolgere i compiti stabiliti all'atto delle loro formazione.
Sezione 4 - Tutti i componenti dei Comitati sono soggetti a revoca da parte del Governatore.
Sezione 5 - Il Consiglio Permanente dei Governatori è composto:
1. Dal Governatore;
2. Dall’Immediato Past Governatore;
3. Dal Governatore Eletto;
4. Dai Past Governatori che siano Soci di un club Kiwanis Junior attivo ed in Good Standing;
5. Dal Segretario Distrettuale.
Sezione 6 - Il Consiglio Permanente dei Governatori, che è presieduto dal Governatore in carica, si riunisce almeno una volta l’anno e comunque obbligatoriamente in tutte le Convention annuali e straordinarie del Distretto Italia.
Il Segretario della Commissione è il Segretario Distrettuale.
Sezione 7 - Il Consiglio ha i seguenti compiti:
1. Redige i programmi pluriennali del Distretto Italia e li presenta per l’approvazione alla Convention ordinaria o straordinaria dei delegati dei Club.
2. Valuta i programmi presentati dai candidati alla carica di Governatore Eletto durante la Convention, segnalando ai delegati eventuali conformità e difformità degli stessi rispetto ai programmi ed agli obbiettivi pluriennali già approvati dai delegati.
3. Redige per iscritto pareri sulle questioni sottopostegli dal C. d’A. del Distretto Kiwanis Junior o dal Distretto patrocinatore o dallo Youth Governor.
4. Invia note e pareri redatti in triplice copia di cui una al Consiglio d’Amministrazione del Kiwanis Junior Distretto Italia, una al Consiglio d’Amministrazione del Kiwanis Distretto Italia ed una allo Youth Governor, su questioni di massima importanza per il Kiwanis Junior Distretto Italia e per i Club.

Articolo VIII - CONVENTION

Sezione 1 - La Convention annuale del Distretto deve essere convocata, nel luogo e in una data fra il 15 marzo ed il 15 settembre, come convenuto fra il Consiglio di Amministrazione del Distretto ed il Consiglio Direttivo del Distretto Patrocinatore, unica eccezione quella che vieta di tenere tale Convention durante lo svolgimento della Convention del Kiwanis International. Il luogo della Convention annuale è stabilito dal Governatore e approvato dal C.d’A.
Sezione 2 - Convention straordinarie del Distretto possono essere convocate dal Governatore su richiesta della maggioranza dei Club muniti di Charter ed "in good standing", oppure su richiesta di tre quarti dei membri del Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 3 - Il Segretario del Distretto deve inviare la convocazione ufficiale a ciascun Club munito di Charter, al Governatore del Distretto Patrocinatore e al Direttore Generale (Executive Director del KI) almeno sessanta giorni prima della data della Convention; nel caso di una Convention straordinaria almeno trenta giorni prima. Il Consiglio di Amministrazione del Distretto ha la piena supervisione e la direzione di tutte le Convention.
Sezione 4 - Per ogni Convention, il Governatore, su indicazione dei Luogotenenti nomina una Commissione Verifica Poteri e un Comitato per le Elezioni formata da almeno un rappresentante per ogni Divisione. Tutti i membri del Comitato per le Elezioni devono essere Delegati o Delegati di Diritto.
Sezione 5 - Ogni Club munito di Charter e "in good standing" (in regola) ha il diritto di essere rappresentato in ogni Convention da tre Delegati. Due dei Delegati dovrebbero essere il Presidente ed il Presidente Designato. Per assicurare la propria rappresentanza, ogni Club munito di Charter può nominare fino a tre Delegati supplenti.
Sezione 6 - Ai Delegati ufficiali di un Kiwanis Junior Club di nuova formazione sono accordati tutti i diritti di partecipazione alle Convention dopo che la sua costituzione è stata approvata dal Kiwanis International, anche se la "Charter" non sia stata ancora ufficialmente consegnata.
Sezione 7 - I Delegati ed i loro supplenti devono essere Soci Attivi, "in good standing" dei Club muniti di Charter da loro rappresentati, e devono essere eletti non meno di trenta giorni prima del data della Convention annuale oppure quindici giorni prima di qualunque Convention straordinaria. La loro elezione deve essere certificata da attestato debitamente autenticato dal Presidente e dal Segretario del Club inviato al Segretario del Distretto. Se un Club munito di Charter non dovesse certificare l'elezione dei suoi Delegati o dei suoi supplenti, la Commissione Verifica Poteri ha il diritto di determinare l'ammissione dei Delegati o dei supplenti di tale Club.
Sezione 8 - Tutti gli Officer ed i Past Governatori del Distretto che sono Soci Attivi, di un Club Kiwanis Junior del Distretto sono Delegati di Diritto a tutte le Convention del Distretto.
Sezione 9 - Ogni Delegato effettivo ed ogni Delegato di Diritto presente, ha diritto di voto su ciascun argomento presentato in Convention. Non è permesso il voto per procura o la delega di un assente. Per essere accreditato, un Delegato o Delegato di Diritto deve essere convalidato secondo quanto stabilito in questo Statuto e deve aver pagato la quota di registrazione alla Convention nel caso che venga richiesta.
Sezione 10 - Il Consiglio di Amministrazione del Distretto può stabilire una cifra unica di iscrizione alla Convention per tutti i partecipanti alla Convention del Distretto. Il ricavato di detta registrazione deve essere utilizzato soltanto dietro approvazione del Consiglio di Amministrazione.
Sezione 11 - La Convention può proporre, discutere e adottare deliberazioni, nonché proporre e suggerire questioni che sono di interesse del Kiwanis Distretto Patrocinatore e del Kiwanis International. La Convention prende anche in considerazione e delibera su argomenti presentati alla Convention dal Kiwanis International.
Sezione 12 - In assenza del Governatore o del Governatore facente funzione alla Convention del Distretto, il Consiglio di Amministrazione del Distretto nomina al loro posto il Governatore Eletto, l'Immediato Past Governatore od un Luogotenente Governatore alla funzione di Presidente della Convention.
Sezione 13 - Il quorum della Convention del Distretto comprende i Delegati ufficiali presenti, e deve rappresentare non meno di un terzo del numero totale dei Club del Distretto.
Sezione 14 - Il Segretario del Distretto è tenuto a fare, entro trenta giorni dalla Convention annuale, il verbale scritto, debitamente approvato dal Governatore, e redigere un sommario delle delibere da trasmettere al Governatore del Distretto Patrocinatore, al Regional Service, al Direttore Generale (Executive Director del K I) e ad ogni componente del C.d’A. Una copia di tale relazione viene inviata al Segretario di ciascun Club del Distretto oppure deve essere pubblicata sul prossimo bollettino del Distretto.
Sezione 15 - Nel caso in cui in un anno qualsiasi il Consiglio di Amministrazione del Distretto deliberi l'esistenza di una condizione eccezionale nel Distretto che determina la cancellazione della Convention annuale, il Consiglio dovrà stabilire le procedure necessarie per la trattazione e lo svolgimento degli affari come di norma vengono svolti in una Convention. Di preferenza si può indire la riunione del Consiglio da tenersi nel periodo previsto per le Convention del Distretto. Il Consiglio sarà composto dagli Officer e da altre persone che abbiano lo status di Delegati di Diritto a tutte le Convention distrettuali.

Articolo IX - PROCEDURE DELLE CONVENTION

Sezione 1 - Il programma ufficiale della Convention approvato dal Consiglio di Amministrazione del Distretto Kiwanis Junior costituisce l'ordine del giorno per tutte le sessioni.
Cambiamenti nel programma possono essere fatti di volta in volta con il voto maggioritario dei Delegati e dei Delegati di Diritto presenti e votanti.
Sezione 2 -
 a) Le delibere proposte possono essere presentate da un voto maggioritario del Consiglio di Amministrazione di un Club al Segretario del Distretto non meno di trenta giorni prima della data della Convention distrettuale. Le delibere proposte possono essere presentate anche dal Consiglio di Amministrazione del Distretto o avere origine dal Comitato delle delibere.
 b) Tutte le delibere proposte vengono trasmesse al Comitato per le delibere per la presa in considerazione e segnalazione alla Convention. Nessuna delibera, tranne quelle trasmesse in tal modo o che siano del Comitato per le delibere, saranno prese in considerazione a meno che la presa in considerazione non venga raccomandata da due terzi dei voti del Consiglio di Amministrazione del Distretto. La discussione su tali delibere non sarà messa all'ordine del giorno fino a quando non saranno trasmesse dal Comitato delle delibere o dal Consiglio di Amministrazione.
Sezione 3 - Le relazioni dei Comitati, le delibere, e tutte le mozioni, tranne quelle non ammesse al dibattito, possono essere discusse nel corso della Convention a meno che i Delegati con due terzi dei voti decidano di prenderle in considerazione senza dibattito.

Articolo X - CANDIDATURA ED ELEZIONE DEI DIRIGENTI (OFFICER)

Sezione 1 - Dirigenti ad eccezione dei Luogotenenti Governatore.
 a) L'elezione dei dirigenti tranne i Luogotenenti Governatore, viene tenuta nella Convention annuale.
 b) Il Segretario del Distretto è nominato dal Governatore designato con l'approvazione del Consiglio di Amministrazione designato del Distretto. Il Segretario Aggiunto, l’Addetto Stampa, il Chairman del Service, il Chairman del Sito Web e gli altri eventuali Chairman sono designati dal Governatore con l’approvazione del Consiglio di Amministrazione designato del Distretto.
 c) Il programma ufficiale della Convention annuale deve indicare l'ora e il luogo dell'elezione dei Dirigenti.
 d) La candidatura e le procedure per l'elezione dei dirigenti da eleggere alla Convention annuale sono le seguenti:
 1. Il Governatore Eletto sarà il solo candidato per la carica di Governatore.
 2. Tutti i candidati alla carica di Governatore, di Governatore Eletto e di Tesoriere devono inviare per iscritto la candidatura, nonché il preventivo assenso del candidato e la sua disponibilità a partecipare al training per gli officers distrettuali al Segretario del Distretto non più tardi dell'inizio della prima sessione di lavoro della Convention annuale. In quella sessione, il Segretario farà una relazione sui candidati dando tale comunicazione.
 3. Sono candidabili alla Carica di Governatore Eletto i Past Luogotenenti, nel caso in cui non esistano Past Luogotenenti che siano candidabili alla carica si potranno candidare i Luogotenenti in carica.
 4. Si richiede la maggioranza di tutti i voti validi per ciascuna carica per l'elezione del Governatore, del Governatore Eletto e del Tesoriere. Nel caso i cui la votazione per il Governatore o per il Governatore Eletto o per il Tesoriere non dovesse fornire la maggioranza per un candidato, il Governatore deve stabilire l'ora ed il luogo per una ulteriore votazione. Prima della seconda votazione il candidato che ha ottenuto il voto più basso al primo scrutinio verrà escluso; nelle votazioni successive verrà seguita la stessa procedura fino a quando un candidato avrà ricevuto la maggioranza dei voti validi.
 e) Il voto si farà per schede solo quando vi sono due o più candidati per la stessa carica. Soltanto i Delegati accreditati o i Delegati di Diritto saranno ammessi al voto. Non è ammesso il voto per delega o il voto degli assenti.
 f) Questo articolo non limita il diritto di avanzare ulteriori candidature nel corso della Convention.
 g) Non è ammesso il voto cumulativo.
 h) Non è ammessa l'elezione per acclamazione.
Sezione 2 - Comitato per le Elezioni.
 a) Prima delle elezioni il Segretario del Distretto deve mettere a disposizione del Comitato per le Elezioni una lista dei Delegati e dei Delegati di Diritto come risulta dalla relazione della Commissione Verifica Poteri.
 b) Il Comitato per le Elezioni ha l'incarico generale delle elezioni e della distribuzione e della conta dei voti.
 c) Il Comitato per le Elezioni deve riferire prontamente alla Convention i risultati della votazione e la relazione deve essere firmata dalla maggioranza del Comitato.
Sezione 3 - Elezione del Luogotenente Governatore e del Luogotenente Governatore Eletto.
 a) Il Luogotenente Governatore di ciascuna Divisione tiene, non oltre la seconda settimana di aprile, una riunione allo scopo di eleggere un Luogotenente Governatore e un Luogotenente Governatore Eletto. Il luogo e la data della riunione vengono stabiliti dal Luogotenente Governatore. La comunicazione scritta viene inviata, non oltre dieci giorni prima della riunione, ai Presidenti di ciascun Club della Divisione, e a tutti i Past Governatori e Past Luogotenenti Governatore della Divisione che risultano Soci Attivi un Club della Divisione.
 b) I componenti della riunione sono il Presidente e l'Immediato Past Presidente di ciascun Club della Divisione oppure i loro supplenti regolarmente eletti, il Luogotenente Governatore della Divisione, e tutti i Past Governatori e Past Luogotenenti Governatore di quella Divisione che risultano ancora Soci Attivi di un Club della Divisione, nonché il Segretario di Divisione senza diritto di voto.
 c) I rappresentanti dei Club presenti, che rappresentino non meno di due terzi dei Club della Divisione, costituiscono il quorum della riunione, e ciascun Club avrà un voto per ciascun rappresentante presente. Il Luogotenente Governatore, il Segretario di Divisione e i Past Governatori ed i Past Luogotenenti Governatore presenti alla riunione hanno il diritto di rappresentanza senza diritto di voto, tranne nel caso di un voto di parità, nel qual caso il Luogotenente Governatore avrà diritto di voto.
 d) L'Immediato Past Luogotenente Governatore è il Presidente della riunione o, in caso di sua assenza, il suo immediato predecessore e così di seguito. In assenza di un Past Luogotenente Governatore la riunione elegge uno dei suoi componenti quale Presidente. I componenti della riunione eleggono fra di loro un Segretario, e tanti scrutatori quanti ne servono.
 e) Una volta completata l'organizzazione come sopra stabilito, la riunione procede alla elezione di un Luogotenente Governatore e di un Luogotenente Governatore Eletto. Il Luogotenente Governatore Eletto sarà l'unico candidato alla carica di Luogotenente Governatore. Tuttavia non sono precluse candidature aggiuntive da parte dei presenti. Per ogni elezione viene richiesta la maggioranza dei voti per ciascuna carica. Nel caso in cui nessun candidato ottiene la maggioranza dei voti validi, deve aver luogo immediatamente una nuova elezione, e la persona che riceve il numero minore di voti verrà eliminata. Questa procedura viene seguita fino a quando un candidato riceva la maggioranza dei voti. Nessuno può essere presentato alla riunione quale candidato per Luogotenente Governatore o per Luogotenente Governatore Eletto senza che si abbia il suo preventivo consenso. Ciascun candidato alla carica di Luogotenente Governatore deve assicurare la sua ferma volontà e capacità di assumere le responsabilità e svolgere i doveri connessi con la carica di Luogotenente Governatore, di partecipare alle riunioni di training, e di visitare in forma ufficiale i Club della Divisione
 f) Sono candidabili alla Carica di Luogotenente Eletto i Past Presidenti.
 g) Il Luogotenente Governatore Eletto non è un Officer del Distretto.
 h) Le riunioni delle Divisioni devono essere improntate ai principi, alle tradizioni ed alle consuetudini del Kiwanis International nell'elezione dei suoi Dirigenti, e considerare in modo particolare l'abilità, l'attività e l'esperienza nel Kiwanis Junior del candidato proposto.
 i) Il Luogotenente Governatore deve certificare i risultati dell'elezione al Segretario del Distretto e al Kiwanis International subito dopo la riunione.

Articolo XI - VACANZA NELLE CARICHE

Sezione 1 - Nel caso si verifichi una vacanza nella carica di Governatore durante l'anno amministrativo, il Consiglio, con il voto dei due terzi dell'intero Consiglio di Amministrazione del Distretto, elegge un Past Governatore, o un Luogotenente Governatore o un Past Luogotenente Governatore, che sia un Socio Attivo di un Club del Distretto, alla carica di Governatore per il termine rimanente di detta carica.
Sezione 2 - Nel caso di una vacanza nella carica di Governatore Eletto durante l'anno amministrativo, il Consiglio di Amministrazione del Distretto provvederà alla sua sostituzione fra i Luogotenenti Governatore e i Past Luogotenenti Governatore che siano Soci Attivi di un Club del Distretto con il voto dei due terzi dell'intero Consiglio Distrettuale.
Sezione 3 - Nel caso di una vacanza nella carica di Segretario o di Tesoriere durante un anno amministrativo, il Governatore nominerà a tale carica un Socio qualificato di un Club del Distretto munito di Charter per il periodo rimanente dell'anno sociale. Tale nomina è soggetta all'approvazione del Consiglio di Amministrazione del Distretto alla prima riunione.
Sezione 4 - Nel caso di una vacanza nella carica di Luogotenente Governatore durante un anno amministrativo, il Governatore deve informare i Presidenti della Divisione interessata che la sostituzione del Luogotenente Governatore può essere fatta mediante una riunione della Divisione entro trenta giorni dalla data di tale vacanza. Nel caso in cui non venisse rimpiazzato con una elezione nel corso di una riunione della Divisione, il Governatore può nominare un Socio qualificato di un Club munito di Charter della stessa Divisione per occupare la carica per il periodo rimanente dell'anno sociale. Tale nomina è soggetta all'approvazione del Consiglio di Amministrazione del Distretto nella prima riunione successiva.
Sezione 5 - Nel caso in cui un Officer del Distretto dopo la sua elezione e prima del I ottobre, sia impossibilitato a ricoprire la carica per l'anno per il quale era stato eletto, il Consiglio di Amministrazione designato del Distretto per tale anno sociale procederà senza indugio a nominare o eleggere il successore nei modi previsti nei casi di vacanza delle cariche durante l'anno amministrativo. Il Governatore designato informa dell'ora e del luogo di tale elezione e, in caso di assenza o impossibilità, vi provvederà il Governatore del Distretto.
Sezione 6 - Nel caso in cui il Governatore non possa o sia temporaneamente incapace di svolgere i compiti del suo incarico, il Consiglio di Amministrazione del Distretto Kiwanis Junior elegge con i due terzi dei voti dell'intero Consiglio Distrettuale, un Past Governatore, un Luogotenente Governatore o un Past Luogotenente Governatore che sia Socio Attivo, di un Club Kiwanis Junior del Distretto per agire come Governatore Facente Funzione fino a quando il Governatore sia in grado di riprendere i suoi doveri d'ufficio. Durante l'assenza del Governatore, il Governatore Facente Funzione diventa l'Officer principale dirigente del Distretto e ha tutti i doveri, responsabilità e autorità conferite al Governatore da questo Statuto e dalla Costituzione e dallo Statuto del Kiwanis International. Se, dopo un periodo di sessanta giorni, risulta al Consiglio che il Governatore continua ad essere impedito a svolgere la sua carica e non è in grado di riprendere i doveri e le responsabilità del suo incarico, il Consiglio può dichiarare vacante la carica del Governatore che verrà ricoperta secondo le norme previste per la vacanza ditale carica come stabilito da questo Statuto.

Articolo XII - DESTITUZIONE DI DIRIGENTI (OFFICER)

Sezione 1 - Qualora il Governatore o una maggioranza del Consiglio Direttivo del Distretto dovesse notare che un Officer non si comporti secondo l'etica kiwaniana o che non svolga i doveri della sua carica, il Consigli del Distretto dovrà informarlo di tale circostanza per iscritto entro trenta giorni.
Una riunione straordinaria del Consiglio si dovrà tenere entro i trentacinque giorni successivi con un preavviso scritto a tutti i membri del Consiglio di almeno ventuno giorni per prendere in esame questa circostanza. La comunicazione di tale notizia si considererà validamente avvenuta dopo cinque giorni dalla spedizione di tale comunicazione. Nel caso in cui il Consiglio con i due terzi dei voti dell'intero Consiglio rilevi che l'Officer non si sia comportato secondo l'etica kiwaniana o che non svolga i doveri della sua carica, dichiara tale carica vacante e un nuovo Officer sarà eletto o nominato a tale carica secondo quanto stabilito da questo Statuto.
Sezione 2 - Il C.d’A. ha l’obbligo di sostituire un suo componente che manchi ad una riunione senza giustificare per iscritto e con adeguata documentazione il motivo della sua assenza entro quindici giorni dalla riunione del C.d’A. In ogni caso potrà essere sostituito il componente del C.d’A. che risulti assente a più di una riunione, durante lo stesso anno sociale, anche se in grado di giustificare tale assenza.

Articolo XIII - ENTRATE

Sezione 1 - Ciascun Club deve pagare ogni anno al Distretto la somma di Euro 100,00 e la somma di Euro 10,00 per ciascuno dei suoi Soci, con l'eccezione dei Soci Onorari, per le quote sociali. Il totale deve essere inviato in un’unica rata entro e non oltre il 30 novembre di ciascun anno, e il numero dei soci dei rispettivi Club per cui pagare è quello che risulta dall’ultimo rapporto ufficiale inviato dal club al Distretto.
Sezione 2 - Le tasse di iscrizione dei nuovi soci, come stabilito dall'assemblea dei Delegati, vengono pagate al Distretto nell'ammontare determinato dal Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 3 - Anche le quote per l'iscrizione ai convegni e alle riunioni del Distretto, fissate dal Consiglio di Amministrazione del Distretto, devono essere pagate al Distretto. Allo stato ogni Club deve pagare per la Convention la somma di Euro 310,00; tale somma potrà essere utilizzata per le quote di partecipazione dei Delegati dei rispettivi Club, ma i Club sono tenuti a pagarla anche se non inviano Delegati alla Convention.
Sezione 4 - Le quote che devono essere pagate al Distretto da un nuovo Club durante l'anno amministrativo saranno ripartite in proporzione alla porzione dell'anno amministrativo in cui il Club è stato istituito.
Sezione 5 - Nessun altro obbligo finanziario tranne quelli previsti in questo articolo sarà imposto ai Club del Distretto, tranne - previa approvazione del Consiglio di Amministrazione Internazionale - che:
a) con il voto di due terzi dei Delegati in una Convention annuale;
b) con il voto di due terzi in un referendum sottoposto a tutti i Club del Distretto.

Articolo XIV - FINANZA

Sezione 1 - L'anno amministrativo del Distretto inizia il I ottobre e termina il 30 settembre dell'anno successivo.
Sezione 2 - Il Consiglio di Amministrazione del Distretto approva, non oltre il 15 ottobre, il bilancio preventivo delle entrate e delle spese comprese le spese in conto capitale per l'anno.
Sezione 3 - I libri contabili del Distretto devono essere verificati almeno una volta all'anno da uno Studio di revisione contabile indipendente scelto dal Consiglio di Amministrazione del Distretto. Una copia della relazione deve essere inviata al Direttore Generale (Executive Director del KI) entro il 31 marzo e ai membri del Consiglio di Amministrazione del Distretto.
Sezione 4 - La revisione dei conti, a scelta, può essere certificata o non ha bisogno di essere certificata.
Sezione 5 - Il Consiglio di Amministrazione del Distretto stabilisce gli istituti di credito incaricati o i depositari ufficiali e nomina le persone che possono firmare gli assegni.
Sezione 6 - Le spese necessarie per i viaggi di tutti gli Officer del Distretto per l'espletamento degli affari del Distretto possono essere pagate dal Distretto secondo quanto iscritto nel bilancio preventivo.
Sezione 7 - Le spese necessarie del Governatore per la partecipazione alla Convention, al Consiglio ed alle riunioni del Kiwanis International possono essere pagate dal Distretto.

Articolo XV - OBBLIGHI E NORME NAZIONALI

Sezione 1 - Il Kiwanis Junior Distretto Italia non ha fini di lucro e non ripartisce neanche in via indiretta utili o avanzi di gestione nonché fondi tra i soci. Le norme del presente Statuto non potranno esse in contrasto con le leggi rispettivamente vigenti nella Repubblica Italiana.

Articolo XVI - ALTRE NORME

Sezione 1 - Per tutte le questioni non specificatamente previste in questo Regolamento, per la trattazione delle stesse, si dovranno consultare in ordine di priorità i seguenti documenti, attuali o come verranno emendati in futuro,
Primo - Statuto del Kiwanis Junior Distretto Italia.
Secondo - Costituzione e Statuto del Kiwanis International.
Terzo - Policies and Procedures del Kiwanis International.

Articolo XVII - NORME DI CONSULTAZIONE

Sezione 1 - Per tutte le questioni importanti o di procedura che non sono specificatamente previste in questo Statuto il testo consultivo è "Robert's Rules of Order Newly Revised".

Articolo XVIII - DURATA

Sezione 1 - Il Distretto Kiwanis Junior cesserà di esistere allorquando si verificherà uno degli eventi che seguono:
 a) Voto di risoluzione da parte del Distretto Kiwanis Junior.
 b) Revoca del patrocinio del Distretto Kiwanis Patrocinatore, da formalizzare in un documento notificato al Governatore del Kiwanis Junior o ad un altro Officers del Distretto Kiwanis Junior. In quest'ultimo caso una copia del documento dovrà essere inviata al Governatore Kiwanis Junior.
 c) Scioglimento del Distretto Kiwanis Junior da parte del Board del Kiwanis International. Una copia della risoluzione dovrà essere inviata al consiglio direttivo del Distretto Kiwanis Patrocinatore. Contro tale decisione può essere proposto appello con richiesta di audizione.
Sezione 2 - In virtù della risoluzione sull'esistenza del Distretto Kiwanis Junior, a norma delle disposizioni di questo articolo e senza necessità di altre azioni, tutti i diritti ed i privilegi (includendo, ma non unicamente, il diritto di usare il nome e l'emblema del Kiwanis Junior) saranno automaticamente revocati.

Articolo XIX - MODIFICHE

Sezione 1 - Il presente regolamento può essere modificato, solo se in conformità con la Costituzione e lo Statuto del Kiwanis International, con lo statuto del Distretto Patrocinatore, o con il voto di due terzi del C.d’A. o con il voto di due terzi dei Delegati e dei Delegati di Diritto che votano in Convention. Le norme del regolamento che si pongono in conflitto, anche solo ipotetico, con lo Statuto del Kiwanis Junior Distretto Italia è indispensabile che vengano approvate dal voto di due terzi dei Delegati e dei Delegati di Diritto che votano in Convention; le norme che trattano materie non previste nello Statuto, o che comunque sono compatibili con lo stesso, possono essere approvate anche solo con il voto di due terzi del C.d’A.
Sezione 2 - Se questo Regolamento entra in conflitto con la Costituzione o lo Statuto del Kiwanis International, attuali o modificati successivamente, il Distretto dovrà modificare lo Statuto in conformità con la Costituzione e lo Statuto del Kiwanis International.

Articolo XX - PERDITA DI VALIDITÀ

Sezione 1 - Nel caso in cui qualsiasi disposizione di questo Regolamento sia ritenuta non valida, tutte le altre disposizioni rimarranno in vigore.

I Prossimi Eventi
Venerdì 5 ottobre 2007
Sabato 6 ottobre 2007
Domenica 7 ottobre 2007
Mazara Del Vallo (TP) Passaggio della Campana
Kiwanis Junior Distretto Italia
Sabato 24 novembre 2007
Domenica 25 novembre 2007
My Hotels Galilei (Pisa) Training Distrettuale "Zona Nord"
Venerdì 7 marzo 2008
Sabato 8 marzo 2008
Domenica 9 marzo 2008
Lido Degli Aranci (Vibo Valentia) Training Distrettuale "Zona Sud"
Venerdì 23 maggio 2008
Sabato 24 maggio 2008
Domenica 25 maggio 2008
Giardini Naxos (ME) XXXI Convention Kiwanis International
Distretto Italia-San Marino
Venerdì 6 giugno 2008
Sabato 7 giugno 2008
Domenica 8 giugno 2008
Linz (A) XLI Convention
Kiwanis International European Federation
Giovedì 24 luglio 2008
Venerdì 25 luglio 2008
Sabato 26 luglio 2008
Domenica 27 luglio 2008
Esperidi Park Hotel (Castelvetrano TP) XVIII Convention Kiwanis Junior Distretto Italia
Giovedì 21 agosto 2008
Venerdì 22 agosto 2008
Sabato 23 agosto 2008
Domenica 24 agosto 2008
Friburgo (D) V Meeting Europeo dei Kiwanis Junior Club
Venerdì 3 ottobre 2008
Sabato 4 ottobre 2008
Domenica 5 ottobre 2008
GH De La Ville (Villa San Giovanni, RC) Passaggio della Campana
Kiwanis Junior Distretto Italia

IL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE DEL KIWANIS JUNIOR DISTRETTO ITALIA A. S. 2006-2007

FRANCESCO GARAFFA
Governatore

GIUSEPPE PAGOTO
Governatore Eletto

ANNA LENA
Immediato Past Governatore

ROSANNA GIULIANI
Segretario

TIZIANA BELLO
Tesoriere

FRANCESCO DI GIOVANNI
Luogotenente A

SERGIO GIUMMO
Luogotenente B

LEDA PACE
Luogotenente C

CRISTINA LO SCHIAVO
Luogotenente D

ELVIRA IANNI
Luogotenente E

LEONARDO ROSSELLI
Luogotenente F

VINCENZO SICLARI
Adviser

SAVERIO GERARDIS
Addetto Stampa

RICCARDO CANNAVÒ
Chairman del Service

ANTONELLA CAFARELLI
Segretario Aggiunto

GIUSY CAMINITI
Chairman delle Manifestazioni

FRANCESCO ALBINO
Webmaster
 

LINKS KIWANIANI
 
Kiwanis International Kiwanis International
Distretto Italia-San Marino
Kiwanis International
European Federation
Kiwanis Junior
Distretto Italia
Kiwanis Junior
Kiwanis Junior Club
Reggio Calabria
Kiwanis Junior Club
Peloro Messina
Kiwanis Junior Club
Villa San Giovanni
Kiwanis Junior Club
Catania Centro
Kiwanis Junior Club
Castelvetrano
Kiwanis Junior Club
Marsala
www.kiwanisjunior.com - Il portale del Kiwanis Junior
Designed & programmed by Saverio Gerardis Cookie & Privacy Policy